A.A. (ALCOLISTI ANONIMI)

E ci piaceva bere.
L’inebriante calice del vizio.
Quando ripenso alle pene
dell’arsura emotiva che ci afferrava
di notte
o al primo accenno di buio,
corro a venerare l’equilibrio che
la sobrietà sovrana ha imposto
di adorare con tedio.
Ma rammento con un sorriso
il piacere di quello stordimento,
e con l’estrema libertà del pensiero
scolo felice fino all’ultima goccia
il bicchiere della mia voglia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...